RISULTATI RAGGIUNTI
28/06/2020
Congelatore -80°

In data 25 giugno è stato consegnato e collaudato presso l'Ospedale di Mondovì Regina Montis Regalis il congelatore a -80°C indispensabile per partecipare al progetto Regionale basato su uno studio pluricentrico randomizzato a doppio cieco  finalizzato alla valutazione dell'efficacia della Terapia con Plasma convalescente contenente anticorpi anti SARS CoV2. Detti anticorpi concentrati potranno così essere utili nella terapia di pazienti gravi affetti da questa malattia infettiva. Lo studio serve a stabilire l'effettiva efficacia delle immunoiglobuline umane specifiche.
Il congelatore raggiungendo i -80°C consente di conservare in modo ottimale il siero umano in appositi cassetti, ha una elevata capienza (706 litri). La presenza di 4 scomparti consente di stoccare le sacche di plasma nelle diverse fasi della lavorazione senza la possibilità d'errore.

     

_______________________________________________________________________________

09/06/2020
Ozonizzatori

In occasione della emergenza Covid-19 l'Ufficio di Risk Manegement della Direzione Sanitaria della ASL CN1 ci ha fatto richiesta dell'acquisto di 2 apparecchiature ( ionizzatori ) utilizzabili per la sanificazione degli ambienti esposti a possibili contagi da parte di agenti batteriologici e virali. Trattasi di attrezzature elettriche che in camera contenente aria e raggi ultravioletti emette delle scariche elettriche producendo così ozono ( O3 ) molecola particolarmente attiva nella ossidazione di agenti patogeni. L'utilizzo dell'ozono è riconosciuto da tempo dal Ministero della Sanità anche se al momento non è ancora stato scientificamente testato per il virus Sars-Cov2. Tuttavia le raccomandazioni ministeriali ne consigliano l'uso dopo un trattamento con sostanze cloranti o in locali dove il cloro non è consigliato.
Gli ozonizzatori sono stati consegnati alla ASLCN1 venerdì 5 luglio 2020.

     

_______________________________________________________________________________

11/05/2020
Barella bio-contenimento

Venerdì 8 maggio 2020 è stata consegnata una barella per il bio-contenimento al Reparto di Emergenza-Urgenza degli Ospedali di Mondovì-Ceva. Trattasi di una barella costituita da un telaio di base rigido, adattabile a qualsiasi supporto munito di ruote, e da un telo plastico trasparente chiudibile con cerniera in modo da costituire un ambiente isolato nel quale è mantenuto il paziente. In questo modo se un paziente è colpito da malattia infettiva non si verifica la dispersione di agenti microbici o virali nell'ambiente oppure se l'inquinamento è esterno il paziente viene separato da questo.
L'aria nel suo interno viene separata dall'esterno e a seconda delle necessità ha una pressione leggermente positiva o negativa. E' possibile introdurre ossigeno tramite una valvola.
Un ventilatore consente il movimento dell'aria con l'ingresso si aria pulita e il filtraggio di quella in uscita. L'alimentazione é garantita da una batteria al litio e da un'alimentazione a rete con un voltaggio a 12 V.
Mediante altre aperture a tenuta è possibile fornire assistenza al paziente.
La barella è utile pertanto per il trasferimento dei pazienti affetti da Covid-19 all'interno dell'Ospedale e nei trasferimenti interospedalieri e un domani servirà per il trasporto di pazienti affetti da altre patologie infettive come per esempio la tubercolosi.     

_______________________________________________________________________________

11/05/2020
Sistema di monitorizzazione e defibrillatore

In occasione dell'emergenza sanitaria per la pandemia Covid-19 l'Associazione A.S.S.O. , in seguito ad una richiesta della Direzione Sanitaria degli Ospedali di Mondovì-Ceva avanzata dalla Responsabile della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione Dr.ssa Ilaria Blangetti, ha acquisito un sistema di Monitorizzazione.
Trattasi di un'attrezzatura portatile atta al monitoraggio dei parametri vitali ( ECG, Misurazione automatica della pressione, Saturimetro Ossigeno, Capnografia, Misuratore di temperatura, e Misuratore pressione arteriosa invasiva ) abbinata ad un modulo terapeutico costituito da Defibrillatore e Pacemaker.
L'attrezzatura ordinata è stata consegnata il 15 maggio al Reparto di Rianimazione presso gli Ospedali di Mondovì-Ceva. L'attrezzatura sarà utilizzata non solo per i pazienti affetti dalla patologia infettiva ma anche per le altre emergenze che si presenteranno in futuro.
Essendo mobile potrà essere utilizzata nei trasporti dei pazienti da un' Ospedale all'altro.      

_______________________________________________________________________________

17/04/2020
Sistema teleconsulto

Il sistema di teleconsulto, richiestoci dal Dipartimento Interaziendale di Salute Mentale della ASL CN1, in particolare dallo Psicologo Responsabile del S.S.D. Psicologia e Psicopatologia dello Sviluppo Centro Autismo e Sindrome di Asperger Dr. Giuseppe Maurizio Arduino, è stato consegnato al Servizio Richiedente. Questo è composto da un tablet, uno smartphone e da 2 webcam.

Il sistema consentirà di poter comunicare in video-consulto con i pazienti delle patologie dello sviluppo, o con i loro parenti, che in questo momento risentono in modo particolare dell'impossibilità di accedere ai servizi ambulatoriali.
Così anche il supporto agli adulti, colpiti direttamente dall'infezione, o ai loro congiunti nei difficili momenti della degenza, potrà essere espletato superando le barriere fisiche che la pandemia ha costretto ad erigere.
In ultimo non bisogna dimenticare la necessità di supporto psicologico che alcuni operatori possono richiedere nei lunghi momenti dei loro turni stressanti.     

________________________________________________________________________________

26/03/2020
Pompe siringa

Il giorno 20 marzo 2020 furono ordinate , grazie ad un generoso contributo della Fornace Garelli & Viglietti di Mondovì, 5 pompe-siringa indispensabili per completare i nuovi posti letto di assistenza intensiva per l'emergenza Covid 19, allestiti nelle camere della Medicina dell'Ospedale Montis Regalis di Mondovì. Le pompe furono consegnate la settimana successiva rendendo così operativi i posti letto apprestati.  Queste attrezzature consentono di iniettare farmaci per via endovenosa in tempi prestabiliti direttamente da una siringa pre - caricata.

Pompa siringa________________________________________________________________________________

19/03/2020
Dispositivi per la protezione individuale

In occasione dell'emergenza Covid, A.S.S.O. si è occupata di reperire sul mercato Dispositivi di Protezione Individuale da donare ai presidi sanitari e territoriali in grave carenza in quanto la Pandemia Covid 19 ha sorpreso tutte le strutture sanitarie non solo regionali ma anche nazionali ed europee. Questo purtroppo per una errata valutazione dell'importanza strategica dei presidi sanitari in particolare quelli pubblici.
Permane ancora la difficoltà a reperire i prodotti idonei alla protezione dal virus in particolare per il personale ausiliario, infermieristico e medico in lotta quotidianamente ad assistere i degenti siano questi paucisintomatici, o dispnoici in modo più o meno grave fino alla assistenza respiratoria. Anche i pazienti in via di guarigione richiedono attenzione ed assistenza non solo nei presidi ospedalieri ma anche in strutture protette o presso il proprio domicilio. La fornitura dei presidi è pertanto costante e diversificata a seconda delle situazioni. Tute, camici, mascherine, occhiali, guanti debbono essere sostituiti in continuazione e non sempre le forniture per vie ufficiali sono sufficienti. Senza tener conto poi dei loro costi perché i produttori e i fornitori, aimè in gran parte stranieri, debbono essere pagati. I DPI reperiti non sono sempre specifici ma spesso sono per l'uso di prodotti chimici e pesticidi utilizzati in agricoltura, in veterinaria e nell'industria per determinate lavorazioni potenzialmente tossiche. Tuttavia sono pur sempre valide barriere contro il virus.
Dall'inizio della crisi sono stati forniti in tempi differenti nel mese di marzo 220 tute con barriera per prodotti chimici e batteriologici. Di queste 100 sono state messe a disposizione della Croce Rossa e le restanti della Direzione Sanitaria Ospedaliera del nostro territorio.
Sono state poi fornite 2400 mascherine in tela lavabili ad utilizzo non sanitario donati alla Protezione Civile che si è adoperata per distribuirle alla popolazione over 70.
Sempre nel mese di marzo sono stati donati alla Direzione Sanitaria Ospedaliera Mondovì-Ceva 12.000 guanti in nitrile per la protezione degli operatori.
Nel mese di aprile sono arrivate e consegnate 1.500 mascherine FP2 di un ordine di 15.000 pezzi ordinati a marzo mentre altre 5.000 mascherine, di un secondo ordine, sono state recentemente consegnate.
Nella prima settimana di aprile abbiamo ripetuto la consegna di altri 8.000 guanti in nitrile.  
In questi giorni siamo riusciti a reperire e a consegnare in due riprese 200 e 400 camici con barriera plastificata e altre 221 tute integrali.    

________________________________________________________________________________

27/01/2020
Monitor parametri vitali

Il giorno 27 gennaio l'Associazione ha consegnato le attrezzature, previste nel 1° progetto, costituite da 4 monitor per i parametri vitali e da una stampante al Reparto di Medicina d'urgenza ed emergenza con sede sia a Mondovì che a Ceva. La manifestazione è avvenuta in presenza del Direttore Generale dell'ASL CN1, Dr. Brugaletta, del Direttore Sanitario Dr. Grillo , del Direttore di Dipartimento Urgenza ed Emergenza Dr.ssa Fenoglio e dei Sindaci del territorio di Ceva ed Mondovì.
Le attrezzature sono entrate subito in uso con soddisfazione dei sanitari. 

consegna monitor consegna monitor2

________________________________________________________________________________